3 Marzo 2024

Botte da orbi e fuoco ad anziano di Siracusa: Un fermo e un ricercato

Correlati

Nel riquadro Giuseppe Scarso. A sinistra la casa dove il branco l'ha aggredito e bruciato vivo
Nel riquadro Giuseppe Scarso. A sinistra la casa dove il branco l’ha aggredito e bruciato vivo

A distanza di quattro giorni dalla morte di Giuseppe Scarso – l’anziano di 80 anni brutalmente aggredito nella sua abitazione a Siracusa lo scorso 1 ottobre – la polizia ha posto in stato di fermo Andrea Tranchina, 18 anni, siracusano, con l’accusa di concorso in omicidio.

Il provvedimento, emesso dalla Procura di Siracusa, è stato eseguito dagli agenti della Squadra Mobile di Siracusa. Un secondo provvedimento di fermo è stato emesso anche nei confronti di un altro giovane, che al momento risulta irreperibile.

Un terzo individuo è al momento solo indagato. I due, secondo gli inquirenti, nella notte del 1 ottobre, avrebbero aggredito il pensionato nella sua abitazione al ronco II di via Servi di Maria, a Siracusa: prima picchiandolo selvaggiamente e poi dandolo alle fiamme dopo averlo cosparso di liquido infiammabile.

Leggi “Nessuna pietà per le Bestie!”

Giuseppe Scarso, ricoverato subito all’ospedale Cannizzaro di Catania, è deceduto dopo atroci sofferenze a distanza di circa due mesi dalla brutale aggressione.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Genocidio dei palestinesi, Orsini: “Gaza e l’Olocausto”

di Alessandro Orsini su X "Gaza e l’Olocausto. Siccome nella scienza tutte le domande sono lecite, chiedo a voi: quale...

DALLA CALABRIA

Traffico e incendio di rifiuti tossici, due arresti nel reggino

I Carabinieri della Compagnia di Reggio Calabria hanno eseguito stamane un’ordinanza di misura cautelare personale nei confronti di associazione...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)