9 Agosto 2022

Scopre la moglie che chatta con un amico e tenta di ucciderla

Stessa categoria

chat donna smartphone Scopre la moglie che chatta con un amico e tenta di ucciderla. L’episodio è accaduto qualche sera fa alla Balduina, nella Capitale.

La furia dell’uomo è sfociata in un tentativo di omicidio che, solo grazie all’immediato allarme lanciato attraverso il 113 e all’intervento delle volanti della Polizia di Stato non ha avuto conseguenze ulteriori.

G.M. un 39enne di origine moldava, ha sorpreso la moglie mentre chattava con un amico e, accecato dalla gelosia, le ha stretto il cavo del computer intorno al collo tentando di strangolarla.

La donna però, è riuscita a trattenere il filo con le mani, evitando che stringesse ulteriormente. Sempre più infuriato però, ha tentato di colpirla con un grosso cacciavite, ma la vittima è riuscita ad evitare i colpi rifugiandosi nella camera delle figlie, due gemelline di 5 anni.

All’arrivo della polizia, la moglie, rassicurata dalla presenza degli agenti, è uscita tremante dalla stanza con il cavo del computer ancora avvolto intorno al collo, mentre il suo aggressore ha continuato a minacciarla per impedirle di sporgere denuncia.

Gli investigatori del commissariato Primavalle, diretto da Pietro Tortora,  sono riusciti però a conquistare la sua fiducia e, nonostante il suo stato di prostrazione e sottomissione al marito, la vittima si è convinta a denunciare i continui maltrattamenti subiti durante il matrimonio.

A conclusione delle indagini, G.M. è stato arrestato e accompagnato a Regina Coeli, accusato di tentato omicidio e maltrattamenti in famiglia.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte   SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

DANNI COLLATERALI

PER SEGNALARE EVENTI AVVERSI DA VACCINO DI UNA CERTA IMPORTANZA SCRIVERE A QUESTO INDIRIZZO EMAIL: dannicollaterali@secondopianonews.com
NESSUNA PERSONA SARA' IDENDIFICABILE IN BASE ALLE NORME SULLA PRIVACY.

Bus per Medjugorje sbanda ed è strage, morti 12 pellegrini polacchi

Un bus polacco si stava recando per un pellegrinaggio da Varsavia a Medjugorje. Sabato mattina è uscito fuori strada. Le vittime potrebbero essere di più. Feriti gravi. Tra le ipotesi un probabile colpo di sonno dell'autista

Clamoroso Bassetti: “Green pass in estate? Io non ci sto. Se resta oltre Marzo tutti in piazza”

L'infettivologo: "Prorogare il pass oltre il 31 marzo la ritengo una stupidaggine, una proposta indifendibile. Oltre quella data, da medico, non lo sostengo. Se resta non ci sarà soltanto chi c'è stato fino ad oggi in piazza, ma ci saranno tutti perché non ci sarà più nessuno che lo difende".

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER