3 Luglio 2022

Si innamora di una prostituta ma, non corrisposto, la uccide

Stessa categoria

Polizia Scientifica BOLOGNA – Una prostituta rumena di 30 anni, Ana Maria Stativa, è stata uccisa ieri pomeriggio a Bologna con un colpo di pistola alla nuca. Per l’omicidio è stato arrestato un “cliente” che, sospettato, ha confessato il delitto al termine dell’interrogatorio nella questura di Bologna.

L’uomo, Francesco Serra, di 55 anni, era un cliente che si sarebbe invaghito della donna. Assistito da un avvocato è stato sentito a lungo dagli investigatori della squadra mobile e dal Pm Roberto Ceroni: alla fine ha ammesso l’omicidio e fatto ritrovare l’arma utilizzata per uccidere, una piccola pistola di quelle utilizzate per uccidere i maiali. Serra è ora in stato di fermo per omicidio aggravato premeditato.

La scintilla che avrebbe fatto scattare la volontà omicida sarebbe il fatto che Ana Maria voleva tornare in Romania e lui non voleva. Le indagini vagliano anche possibili problemi di ordine economico tra omicida e vittima. La donna era stato trovata morta dal fidanzato che aveva dato l’allarme.

La donna è stata trovata senza vita con una ferita alla nuca sabato pomeriggio nel suo appartamento di via Varthema, in zona Murri, dal fidanzato che ha dato l’allarme. Le indagini sono state aperte per omicidio: la straniera, aveva una ferita alla nuca e sul corpo non c’erano altri segni di violenza. Le ricerche dell’arma del delitto, ieri, sono proseguite fino a sera. Uno dei due cellulari della ragazza è scomparso e gli investigatori hanno analizzato la rubrica e i contatti dell’altro telefono.

Un aiuto cruciale alle indagini è arrivato dall’incrocio di questi dati con le immagini delle telecamere di sicurezza dell’edificio che hanno ripreso tutte le persone entrate e uscite nel palazzo nella mattinata di ieri, quando la ragazza è presumibilmente stata uccisa.

La versione del fidanzato, anche lui originario dell’est Europa, è stata considerata credibile dagli investigatori. L’appartamento è stato trovato abbastanza in ordine, senza segni di lotta. La donna è stata trovata nel soggiorno. La pista seguita con maggior convinzione è stata quella dei “clienti” che l’hanno incontrata. Poi la svolta del cliente “innamorato”, Francesco Serra, che sotto torchio ha confessato l’omicidio.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte   SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

DANNI COLLATERALI

PER SEGNALARE EVENTI AVVERSI DA VACCINO DI UNA CERTA IMPORTANZA SCRIVERE A QUESTO INDIRIZZO EMAIL: dannicollaterali@secondopianonews.com
NESSUNA PERSONA SARA' IDENDIFICABILE IN BASE ALLE NORME SULLA PRIVACY.

La crisi Ucraina spacca il governo italiano. Di Maio lascia il M5S: “Basta ambiguità”

"Scelta sofferta" del ministro ed ex capo politico dei 5s, che non saranno più la prima forza in Parlamento. Una settantina I parlamentari che confluiranno in "Insieme per il Futuro"

Clamoroso Bassetti: “Green pass in estate? Io non ci sto. Se resta oltre Marzo tutti in piazza”

L'infettivologo: "Prorogare il pass oltre il 31 marzo la ritengo una stupidaggine, una proposta indifendibile. Oltre quella data, da medico, non lo sostengo. Se resta non ci sarà soltanto chi c'è stato fino ad oggi in piazza, ma ci saranno tutti perché non ci sarà più nessuno che lo difende".

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER