Dramma a Scandicci, disoccupato strangola la moglie e tenta suicidio

Carlomagno campagna novembre 2018

Dramma a Scandicci, disoccupato strangola la moglie e tenta suicidioDramma stamattina a Scandicci (Firenze), dove un uomo di 53 anni, Rosario Giangrasso, ha strangolato la moglie e ha poi tentato il suicidio tagliandosi le vene. L’omicidio sarebbe stato commesso utilizzando delle fascette elettriche. Secondo le prime informazioni, l’omicida era disoccupato e da tempo invocava un posto di lavoro.

La coppia ha due figlie di 8 e 14 anni che, al momento della tragedia, non erano in casa. La scorsa estate Giangrasso era salito per protesta sulle impalcature della cupola del Duomo di Firenze per chiedere lavoro. L’uomo, secondo quanto scrivono alcuni media locali, nel timore che gli portassero via i figli aveva pubblicato un annuncio per vendere un rene.

A dare l’allarme della tragedia la figlia più grande, appena rientrata nella casa in zona Vingone. Sul posto sono intervenuti i carabinieri e i sanitari del 118. Sarebbe stata la figlia 14enne, rientrata a casa, a trovare il padre sanguinante in camera da letto mentre la madre, ormai senza vita, era invece in un’altra stanza.