Strage discoteca a Corinaldo, 6 condanne per la “banda dello spray”

Carlomagno Jeep Compass Sett. 2020 Per ricevere gli aggiornamenti metti "Mi piace" sulla nuova pagina Fb
La rampa della discoteca dove si è consumata la strage a Corinaldo
La rampa della discoteca dove si è consumata la strage a Corinaldo

Sei condanne a pene comprese tra i 10 e i 12 anni e quattro mesi di carcere per la “banda dello spray”, giovani del Modenese che entrarono in azione la sera tra il 7 e l’8 dicembre 2018 nella discoteca “Lanterna Azzurra” di Corinaldo (Ancona) per commettere furti con strappo utilizzando spray al peperoncino.

Quel giorno, con la discoteca piena di giovanissimi accorsi per ascoltare un rapper, il gesto della spruzzata provocò un fuggi fuggi generale: cinque adolescenti e una madre 39enne morirono nella calca che si era formata su una rampa che ha ceduto. La sentenza è stata emessa in abbreviato dal gup Paola Moscaroli. Confermato l’omicidio preterintenzionale, cade l’accusa associativa.

Per ricevere gli aggiornamenti metti "Mi piace" sulla nuova pagina Fb