5 Marzo 2024

Duplice omicidio a Lecce, uccisi un uomo e la sua compagna

I cadaveri di Daniele De Santis e Eleonora Manta trovati sulle scale del palazzo. Testimoni avrebbero visto fuggire un uomo con in coltello

Correlati

I cadaveri di Daniele De Santis e Eleonora Manta trovati sulle scale del palazzo. Testimoni avrebbero visto fuggire un uomo con in coltello
Il luogo del duplice omicidio a Lecce (Ansa)

Una uomo e un donna sono stati uccisi ieri sera a Lecce, il movente potrebbe essere passionale. Le due vittime sono state raggiunte da numerose coltellate.

L’uomo, Daniele De Santis, di 33 anni, era un arbitro di calcio e la donna, Eleonora Manta, di 30 anni, era la sua compagna. Il condominio in cui è avvenuto il fatto è quello in cui abitava l’uomo, nel quartiere Rudiae, nei pressi della stazione ferroviaria. I cadaveri sarebbero stati trovati sulle scale del palazzo.

Secondo prime frammentarie informazioni, si sarebbero sentite delle urla e poi alcuni testimoni avrebbero visto fuggire un uomo con in coltello.

Daniele De Santis era conosciuto negli ambienti sportivi per essere un arbitro di calcio ed aver diretto in Lega Pro. Nel 2017 ha esordito in serie B col ruolo di quarto uomo in Pisa-Benevento.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Nazioni Unite: “Gaza è una polveriera che può innescare una guerra più ampia”

Il capo dei Diritti umani dell'Onu Volker Turk afferma che è essenziale evitare una conflagrazione del conflitto, che potrebbe avere ripercussioni sulla regione del Medio Oriente e oltre

DALLA CALABRIA

‘Ndrangheta, condannato a 20 anni un pentito accusato di aver ucciso il padre

Il gip di Vibo Valentia, Barbara Borelli, ha condannato a 20 anni di reclusione, con l'accusa di omicidio, occultamento...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)