28 Settembre 2022

Terrore al-Qaeda in tre resort della Costa d’Avorio. 16 morti

Correlati

Terrore Isis Costa d'Avorio. Morti e feriti
Feriti in Costa d’Avorio

Gli attacchi terroristici a tre alberghi di Grand-Bassam in Costa d’Avorio hanno causato la morte di 14 civili e due soldati. Lo ha detto il presidente ivoriano Alassane Ouattara, che si è recato sui luoghi della strage, ripreso dai media internazionali. Sei terroristi sono stati uccisi, aveva detto in precedenza un ministro.

“Site”, il portale di monitoraggio del mondo jihadista riferische che Al Qaida per il Maghreb islamico ha rivendicato l’attacco ai resort dei turisti occidentali a Grand-Bassam.

L’attacco simultaneo si è verificato in una località a 40 chilometri da Abidjan. Secondo media locali gli hotel colpiti dall’attacco terroristico sono due: il Koral Beach e Etoile du sud, dove il bilancio, secondo la polizia, sarebbe di almeno 12 morti, di cui 4 europei.

Secondo la tv francese Tf1, i terroristi hanno colpito avventori di bar e spiagge con kalashnikov e poi si sarebbero dati alla fuga. La zona è stata isolata da militari francesi ed ivoriani, riferisce l’emittente.

secondo testimoni gli assalitori che hanno aperto il fuoco con armi automatiche in un resort della costa d’Avorio gridavano “Allahu Akbar” (Dio è grande) ed avevano il volto coperto.

La Farnesina sta verificando l’eventuale coinvolgimento di italiani dopo l’attacco terroristico presso i due resort turistici.

Secondo i media locali, i terroristi, probabilmente legati a Daesh, sono arrivati dal mare, in barca. Gli uomini hanno dato l’assalto uccidendo numerose persone a colpi di fucili mitragliatori kalashnikov. Anche in Tunisia i jihadisti dello Stato islamico che il 26 giugno dello scorso anno massacrarono 39 persone sulla spiaggia di Sousse arrivarono dal mare, a bordo di un motoscafo e una moto d’acqua.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte  

SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Spari in una scuola in Russia, 15 morti tra cui 11 bimbi. 24 feriti. Il Cremlino: “Forse un neonazista”

Si aggrava il bilancio delle vittime della sparatoria nella scuola di Izhevsk, salito a 15 morti, tra cui 11...

Clamoroso Bassetti: “Green pass in estate? Io non ci sto. Se resta oltre Marzo tutti in piazza”

L'infettivologo: "Prorogare il pass oltre il 31 marzo la ritengo una stupidaggine, una proposta indifendibile. Oltre quella data, da medico, non lo sostengo. Se resta non ci sarà soltanto chi c'è stato fino ad oggi in piazza, ma ci saranno tutti perché non ci sarà più nessuno che lo difende".

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER