19 Maggio 2022

Assalto armato in un cinema in Germania. Ostaggi e feriti

Stessa categoria

Spari e terrore in un cinema in Germania, ostaggi e feriti
Le forze speciali tedesche prima dell’irruzione nel cinema

Pomeriggio di terrore in un cinema in Germania: un uomo armato, con indosso una maschera e una cartucciera alla “Rambo”, ha sparato all’impazzata all’interno di un cinema a Viernheim, nell’ovest della Germania. L’uomo, poi ucciso dalla polizia, aveva preso numerosi ostaggi. Fonti della sicurezza, escludono si tratti di terrorismo ma si indaga.

L’attacco è avvenuto poco prima delle 15, in un cinema multisala dove si stavano proiettando le pellicole il “Libro della Giungla”, “Alice nel paese delle meraviglie” e la commedia “Central Intelligence”. L’uomo ha fatto irruzione e ha cominciato a sparare. Terrorizzate, le persone tra cui bambini, hanno iniziato a rifugiarsi sotto le poltrone e presso i locali vicini. Il capo della Polizia dell’Assia Bernd Hochstaedter ha rassicurato: “Tutti gli spettatori sono illesi e non ci sarebbero feriti”.

Secondo testimoni sul posto, citati dalla catena televisiva ‘n-Tv, la situazione si sarebbe normalizzata davanti al cinema. Non è ancora chiaro se i feriti siano 25 o 50, come riferito da alcuni media locali. E non si sa se i feriti siano stati colpiti dall’uomo o dai gas lacrimogeni sparati dalla polizia.

Secondo quanto riferisce l’agenzia DPA, citando fonti dei servizi di sicurezza, comunque, non avrebbe matrice terroristica. Si tratterebbe, invece, dell’azione di un uomo solo e squilibrato. Si indaga comunque per capire se l’uomo avesse dei complici.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte   SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

DANNI COLLATERALI

PER SEGNALARE EVENTI AVVERSI DA VACCINO DI UNA CERTA IMPORTANZA SCRIVERE A QUESTO INDIRIZZO EMAIL: dannicollaterali@secondopianonews.com
NESSUNA PERSONA SARA' IDENDIFICABILE IN BASE ALLE NORME SULLA PRIVACY.

Usb aeroporto di Pisa: “In Ucraina armi anziché aiuti umanitari”

"Armi mascherate da "aiuti umanitari" dirette segretamente in Ucraina dall'Italia". Lo sostiene l'Unione sindacati di base dell'aeroporto di Pisa,...

Clamoroso Bassetti: “Green pass in estate? Io non ci sto. Se resta oltre Marzo tutti in piazza”

L'infettivologo: "Prorogare il pass oltre il 31 marzo la ritengo una stupidaggine, una proposta indifendibile. Oltre quella data, da medico, non lo sostengo. Se resta non ci sarà soltanto chi c'è stato fino ad oggi in piazza, ma ci saranno tutti perché non ci sarà più nessuno che lo difende".

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER