Turchia, Karlov colpito da ex agente. Licenziato dopo il fallito golpe

L'ex agente delle forze speciali turche Mevlut Mert Altintas
L’ex agente delle forze speciali turche Mevlut Mert Altintas

L’ambasciatore russo in Turchia Andrei Karlov è stato assassinato dall’ex speciale agente di una task force di polizia Mevlut Mert Altintas, nato nel 1994. Lo ha confermato il ministro dell’Interno turco, Suleyman Soylu citata dalla Tass.

L’aggressore, poi neutralizzato, ha aperto il fuoco quando Karlov stava intervenendo alla cerimonia di apertura della mostra fotografica dedicata alle relazioni bilaterali tra la Russia e la Turchia: “La Russia attraverso gli occhi dei Turchi”, cui l’Ambasciatore russo era stato invitato alla cerimonia

Una volta colpito Karlov, è poi morto un ospedale. Sdegno di Mosca per quello che il ministro degli Esteri russo ha definito “un atto terroristico”.

Il 22enne Mert Altintas, era stato licenziato dalle forze speciali turche dopo il fallito colpo di Stato in Turchia della scorsa estate perché ritenuto essere contiguo alle forze di opposizione e vicino ad ambienti terroristici islamici.