27 Giugno 2022

Roma, rapinano due connazionali. In cella due rumeni

Stessa categoria

Volante della PoliziaDue rumeni hanno rapinato due loro connazionali, dapprima aggredendoli, poi minacciandoli di morte con un coltello puntato alla gola ed infine rapinarli di soldi, carte di credito, tablet, cellulari ed un pc portatile. La Polizia li ha rintracciati e arrestati.

Il fatto è successo la scorsa notte all’una e mezza in via dei Georgofili, in zona Esposizione, a Roma. Due uomini di nazionalità rumena stavano tranquillamente camminando lunga la strada quando sono stati avvicinati da due persone, anch’essi rumeni, che li hanno subito minacciati ed aggrediti con calci e pugni al fine di impossessarsi di uno zainetto e del suo contenuto.

Gli agenti del reparto Volanti, intervenuti poco dopo la segnalazione al 112 effettuata da uno degli uomini aggrediti, hanno immediatamente avviato le ricerche dei due malviventi dopo aver acquisito la loro descrizione dalle persone rapinate che riferivano, inoltre, di conoscere uno dei rapinatori che di solito frequenta la zona di via Ostiense.

Ed è stato in una sala slot, ubicata nei pressi di un bar notturno, che i poliziotti hanno individuato i due ricercati, intenti a giocare alle slot machine.

I due fermati, con addosso ancora il coltello usato per la rapina e lo zainetto con all’interno gli oggetti di proprietà delle vittime, sono stati quindi accompagnati presso il commissariato “Esposizione”.

G.C. e T.V., entrambi cittadini della Romania di 36 e 30 anni, al termine degli accertamenti sono stati arrestati per rapina aggravata e lesioni personali aggravate in concorso.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte   SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

DANNI COLLATERALI

PER SEGNALARE EVENTI AVVERSI DA VACCINO DI UNA CERTA IMPORTANZA SCRIVERE A QUESTO INDIRIZZO EMAIL: dannicollaterali@secondopianonews.com
NESSUNA PERSONA SARA' IDENDIFICABILE IN BASE ALLE NORME SULLA PRIVACY.

La crisi Ucraina spacca il governo italiano. Di Maio lascia il M5S: “Basta ambiguità”

"Scelta sofferta" del ministro ed ex capo politico dei 5s, che non saranno più la prima forza in Parlamento. Una settantina I parlamentari che confluiranno in "Insieme per il Futuro"

Clamoroso Bassetti: “Green pass in estate? Io non ci sto. Se resta oltre Marzo tutti in piazza”

L'infettivologo: "Prorogare il pass oltre il 31 marzo la ritengo una stupidaggine, una proposta indifendibile. Oltre quella data, da medico, non lo sostengo. Se resta non ci sarà soltanto chi c'è stato fino ad oggi in piazza, ma ci saranno tutti perché non ci sarà più nessuno che lo difende".

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER