Calabria, con l’obbligo della Mascherina all’aperto i “casi” sono aumentati

L'ordinanza della presidente Santelli ha avuto effetti totalmente nulli per contenere la diffusione del presunto virus. Quando non c'era l'imposizione c'erano meno "positivi". Paradossale ma vero, ecco i dati

Carlomagno Jeep Renegade Ottobre 2020 PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB
Archivio

Dal 26 settembre, da quando cioè è in vigore l’ordinanza del presidente della Regione Calabria Jole Santelli, che impone l’obbligo di mascherina all’aperto, i cosiddetti casi “positivi” sono aumentati. E’ quanto emerge da una nostra elaborazione sui dati diffusi dalla Regione.

Prendendo in esame i dati dal 26 settembre fino ad oggi 6 ottobre, undici giorni, su un totale di 18.547 tamponi effettuati sono risultati “positivi” al Covid 203 persone.

Andando a ritroso nei giorni precedenti, sempre undici giorni, nel periodo compreso tra il 15 e il 25 Settembre, quando non vi era l’obbligo della mascherina in strada, emerge che su un totale complessivo 18.112 tamponi effettuati le persone risultate “positive” al coronavirus sono state 198.

Un numero di poco inferiore al periodo con la mascherina obbligatoria. Tuttavia appare paradossale come il mascheramento facciale reso forzato in Calabria dalla Santelli il contenimento della diffusione del virus è stato assolutamente nullo, stando ai numeri forniti dalla stessa regione, anche a fronte del medesimo numero di tamponi tra i due diversi periodi a confronto.

Quindi, è il caso di dire, la mascherina all’aperto è assolutamente inutile. La stessa Oms a marzo-aprile affermò che i dispositivi di protezione di naso e bocca andavano indossati soltanto dai malati con sintomi e dagli operatori sanitari.

La regione nei suoi report non specifica inoltre alcuni elementi essenziali per poter fare un’analisi più dettagliata, ma secondo quanto riferito da autorevoli esperti a livello nazionale, i cosiddetti “positivi” se non quasi tutti, sono in larghissima parte asintomatici, cioè persone non malate, ma sanissime, che stanno bene, purtroppo costrette loro malgrado a fare la quarantena, senza sapere nemmeno che tipo di coronavirus abbiano contratto tra i sette esistenti.

Da una ricerca del prof. Rigoli, primario di microbiologia di Treviso è emerso che su 60mila tamponi processati oltre 200 sono risultati positivi, di questi, ha precisato il team di ricerca, soltanto 3 erano potenzialmente infettivi, ma comunque non necessitavano di ricovero ospedaliero. I ricercatori nel loro studio hanno scoperto che viene “alterato” il segnale di positività, una proceduta che consente con la tamponatura di “beccare” anche virus di vecchie influenze, che passano comunque tutti per Covid, come ha ammesso pure il governatore del Veneto Luca Zaia: “Il conteggio è falsato, so che è sbagliato ma a Roma ragionano così”

Ad oggi negli ospedali calabresi si trovano 38 persone nei reparti e un paziente in terapia intensiva. Sempre nei report della regione non viene specificata la fascia di età dei ricoverati né se questi hanno o meno patologie pregresse. Si legge solo di tamponi e di casi di presunta positività ai test, niente di più.

Ecco in dettaglio il rapporto tamponi/”positivi” a cominciare dal giorno dieci settembre, ma i periodi riferiti al calcolo sono il primo dal 15 al 25 settembre; il secondo dal 26 settembre al 6 ottobre.

10 Settembre 1.395 tamponi +8

11 Settembre 1.569 tamponi +8

12 Settembre 1.530 tamponi +18

13 Settembre 1.315 tamponi +14

14 Settembre 674 tamponi +3

15 Settembre 1.185 tamponi +4 (inizio calcolo)

16 Settembre 1.699 tamponi +19

17 Settembre 1.845 tamponi +16

18 Settembre 1.777 tamponi +28

19 Settembre 1.880 tamponi +25

20 Settembre 1.632 tamponi +22

21 Settembre 920 tamponi +12

22 Settembre 1.531 tamponi +24

23 Settembre 1.893 tamponi +19

24 Settembre 1.842 tamponi +9

25 Settembre 1.908 tamponi +10

(Undici giorni senza obbligo di mascherine all’aperto. Totale tamponi 18.112, 198 i casi registrati dalla regione)

Il 26 Settembre è il giorno di inizio dell’obbligo di mascherina all’aperto con termine il 7 ottobre

A fronte di 1.764 tamponi il 26 settembre sono emersi 15 casi positivi.

Il 27 Settembre 1.870 tamponi, 31 casi,

28 Settembre 975 tamponi +5

29 settembre 1.387 tamponi +10

30 Settembre 1.897 tamponi +18

1 Ottobre 1.972 tamponi +17

2 Ottobre 1.742 tamponi +18

3 Ottobre 1.902 tamponi +24

4 Ottobre 1.796 tamponi +19

5 Ottobre 1.360 tamponi +23

6 Ottobre 1.882 tamponi +23
(Undici giorni con l’obbligo di mascherine all’aperto. Totale tamponi: 18.547, 203 casi registrati)

LEGGI ALTRO SUI MISTERI DEL COVID-19

Medici belgi chiedono che l’OMS venga indagata per aver falsificato la pandemia

Studio Usa: Mascherine inefficaci contro il Covid, ma il Virus respirato può immunizzare

Covid, Zaia ammette: “Il conteggio è falsato. So che è assurdo e sbagliato, ma è così”

Covid, il Prof. Giulio Tarro: “Le persone sane asintomatiche non sono contagiose”

Centinaia di medici contro le “falsità” sul Covid: “Stop al terrore e alla manipolazione”

Candidato Nobel per la Medicina: “Il Covid-19? Una Pandemia inventata. Ecco perché”

Sara Cunial sfida la Gelmini sull’obbligo vaccinale: “Non puoi imporlo. Stop allo stato di emergenza”

Covid e la Pandemia pilotata. L’Unione europea sapeva. Ecco i documenti

Mascherine in classe, in Europa prevale il No Mask. Obbligo solo in Italia, Spagna e Grecia

SCUOLA, SE QUESTO È UN BAMBINO….

I Medici Ampas: Libertà violate per instaurare moderne Dittature. Grandi interessi sui vaccini (inutili)

Covid, Bassetti: “Nove su 10 dei nuovi casi sono asintomatici, non sono malati”

Il Prof. Alberto Zangrillo smentisce gli “scienziatoni”: “Basta terrorizzare il Paese. Il Virus non esiste più”

In Parlamento l’opposizione latita. L’unica voce fuori dal coro è di Sara Cunial

Covid, la posizione non allineata del Dottor Montanari: “Emergenza enormemente pompata”

Prof. De Donno: “Il plasma iperimmune funziona e salva vite”

Covid, la cura c’è ma i grandi media non ne parlano. Il caso dell’ospedale di Mantova, da un mese senza decessi

Coronavirus, medico Spallanzani: “Covid non è letale. Soggetti asintomatici non contagiano”

Covid, il virologo Giulio Tarro querela Burioni e due giornalisti

COME MANIPOLARE L’INFORMAZIONE, LE 4 AGENZIA DI STAMPA DEL POTERE

PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB